Passa ai contenuti principali

UNIT 4 IN ARRIVO SU XBOX ONE ALL'INIZIO DEL 2017 (IL PRIMO GIOCO DI GAMERA INTERACTIVE!)


Eh si, è andata. Se penso all'ultimo semestre, ripercorrendo le varie tappe che hanno portato all'annuncio di giovedì scorso, mi esplode il cervello. Un percorso durissimo ma ce l'abbiamo fatta e adesso comincia la parte divertente (e drammaticamente più impegnativa).
Di Gamera avevo già parlato qui, al tempo del primo annuncio ufficiale relativo allo studio. Da quella data ne sono successe tante e se torno indietro al 2015, perdo quasi il conto delle questioni con cui ho dovuto combattere per mettere in piedi una struttura che ancora oggi è completamente operativa e che finalmente funziona anche se c'è sempre qualcosa da limare a destra e sinistra e se le sorprese sono all'ordine del giorno. Anyway, ci siamo e se è vero che il gruppo è nato intorno a un progetto ben preciso, è pure vero che essere un buon manager (o imprenditore o quel che preferite) è anche adattarsi alle varie situazioni in funzione di contesti e budget e cambiare un po' il tiro quando occorre. Quello che era il nostro main project resta naturalmente tale ma c'è stata la possibilità di inserire un ulteriore progetto nella nostra pipeline e ho ritenuto giusto farlo. Facile facile. Unit 4 quindi, inaspettatamente, sarà il primo titolo in uscita per Gamera Interactive, senza tuttavia spostare di un centimetro il planning relativo a ciò che ancora teniamo nascosto e che giorno dopo giorno, diventa qualcosa di più grande, complesso e interessante. Ad ogni modo Unit 4 non è certo una priorità inferiore rispetto all'altra specialmente oggi, anzi. Arriverà su One come detto e sarà l'unica uscita prevista per il momento e quella su cui ci concentreremo. I dettagli sul gioco li potete leggere direttamente sulla pagina prodotto del sito corporate (che è in progress, così come il sito vero e proprio e diverse altre cose lato web). Sono molto soddisfatto dell'eco generato dall'unveil, con una copertura massiccia e i vari  IGN nel gaming o Digital Trends che è più mainstream, a far rimbalzare la notizia su una valanga di altri portali (tenendo fuori dal conto le riviste ufficiali in mezzo mondo, in arrivo a settembre).



Come in passato, non è che questo tipo di operazioni siano alla portata di tutti ma del resto siamo nel posto in cui non si capisce la differenza tra 75.000.000 e 400.000 unici e quindi oh, pace. Tutto merito del passaggio su Xbox Wire, il blog ufficiale Xbox di Microsoft dove ho scritto personalmente un post dedicato, mettendo in tasca un bel risultato dal punto di vista della visibilità e che è stato per me un achievement personale che ancora mancava dopo le numerose prime volte messe in bacheca con il mio precedente studio. Il primo round di cose da fare quindi è andato ed è andato molto bene, anche considerando il fatto che solo un paio di mesi fa, Unit 4 non esisteva neanche. E dal non esistere neanche a ciò che si trova con Google ad oggi in pochi secondi, ci passa tutta la differenza che esiste tra fare le cose con un criterio e farle come vengono. Il prossimo giro di info sarà plausibilmente a Parigi, lasciando da parte la GamesCom dove Microsoft ha rinunciato alla conference e ha concentrato tutto in un evento chiamato Xbox Fest che avevamo già fatto nel 2014 a Los Angeles, incentrato su una formula molto semplice che consiste nel far accedere al booth un pubblico selezionato oltre l'orario di chiusura riempendolo di Coca Cola e tramezzini. Disclaimer: lo sviluppo di Unit 4 già ad oggi è costato ben più di 30€ incredibilmente.