Passa ai contenuti principali

LE ORE (UOMO) CONTATE E IL CONCETTO DI DEADLINE


Ho iniziato questo post questa mattina alle 4.00 e lo finisco giusto adesso. L'aggiornamento del blog è stato saltuario negli ultimi 10 giorni ma succede così quando arrivano le scadenze e questa volta sono state peggio del solito.
Basta essere preparati, tuttavia, per attutire il colpo. Da quando nel 2014 ho messo in piedi Storm in a Teacup, dopo tanti anni di sviluppo a distanza perchè intervenivo in quel che succedeva ma mai come quando ho iniziato a fare giochi tutti miei, ho impostato tutto sull'importanza delle deadline e su quel che rappresentano. Che detta così, grazie al cazzo sembra scontato ma scontato questo concetto non è per niente, anzi. La differenza tra il dilettante e il professionista, tra l'azienda e gli amatori, tra quelli bravi e gli indie (quando il termine è utilizzato con la sua peggiore accezione) è proprio questa. Chiaro che si sbaglia tutti, chiaro che l'overplanning è una puttanata tanto quanto l'assenza completa di programmazione ma alla fine del giro quello che viene fatto, discusso, pensato si traduce sempre e comunque in fottute ore uomo. E le ore sono fatte da minuti, i minuti sono fatti da secondi. Sembra scontato, ripeto, ma pensate a 30 minuti al giorno persi da 10 persone tutti i giorni tra un riavvio, una sigaretta di troppo o anche semplicemente per un mal di testa che ti fa stare a casa o un impegno improrogabile. 30 minuti di 10 persone sono 300 minuti: 5 ore uomo al giorno, 25 ore a settimana, 100 ore al mese in media. 100 ore diventano 1000 spalmate su 10 mesi. Ogni 10 mesi, con 30 minuti al giorno che se ne vanno, hai 125 giorni/uomo in meno per il progetto. Centoventicinque. Poi vi domandate come si fa ad andare lunghi con lo sviluppo e perchè vado in giro a supplicare chi comincia, di ragionare da subito in questi termini. Anche perchè poi, dal conteggio, è escluso il mondo esterno che ti fa perdere tempo e tutta una serie di cose di cui non si potrebbe tenere conto neanche con la sfera di cristallo. Nel frattempo, mentre in Italia si parla di videogiochi come al solito in ambienti istituzionali, alle 18.00 va online il nuovo trailer di Unit 4 sui canali ufficiali di Microsoft. Ci leggiamo poi.