Passa ai contenuti principali

IL MIGLIOR TRAILER DEL COMIC-CON 2016: KING ARTHUR DI GUY RITCHIE (E ANCHE UN PO' DI MENARE)


Di quanto sia stressante andare in fiera, ho parlato tante volte. Di quanto sia pesante fare da 15 anni gli stessi viaggi, negli stessi posti, pure. Ma una manifestazione per cui farei volentieri uno di quegli intercontinentali che odio, c'è ancora.
Sono stato a San Diego una sola volta, nel 2002. Era un press tour per Ubisoft mi pare (Raven Shield) e l'entusiasmo per le scampagnate oltreoceano era ovviamente ben altro rispetto ad oggi. Cominciavo a vedere il mondo e ogni posto sembrava meglio di quanto apparisse. Ho capito che la costa occidentale faceva tutta schifo, tranne San Francisco, solo una cinquantina di trasferte dopo negli USA. Però a San Diego c'è il Comic-Con e diamine, ogni anno penso di organizzare e invece niente. Di Comic-Con in realtà ne ho fatto già uno, ma in versione light a New York nel 2012, insieme ai miei amichetti di Marvel. Ero andato per vedere qualche licenza e per fare il coverage per Wired e di quella fiera, è rimasto addosso il sapore completamente diverso rispetto ad un evento gaming. C'è il contatto con gli autori, c'è ancora un'atmosfera diversa nonostante alla fine si tratti sostanzialmente dello stesso spettacolo. All'epoca avevo intervistato Andrew Lincoln di The Walking Dead e visto una paccata di cose a metà tra il fumetto e i videogiochi. Ma i grossi nomi, per fare cose, hanno sempre puntato a San Diego che resta il palcoscenico principale per annunci di un certo spessore. Ed eccola arrivare la truzzata che volevo, perchè tra un Kong che mi attizza e la tempesta di supereroi Marvel, Guy Ritchie tira fuori un trailer per King Arthur: Legend of The Sword che fa un po' Il Destino di un Cavaliere e un po' Gods of Egypt. E dentro c'è gente tipo Jude Law, Eric Bana e quel Charlie Hunnam che dopo Pacific Rim (che ho rivisto giusto ieri) è sempre tanto amore nei panni del coatto.