08 gennaio 2016

ECCO COME IL PORNO HA CAMBIATO LA NOSTRA VITA DI NERD (E NON SOLO)


Il porno è la vera chiave dell'era contemporanea in termini di sviluppo tecnologico. I cinque motivi per i quali dobbiamo ringraziare i film a luci rosse da questo punto di vista, li ha spiegati Cracked in un articolo di qualche tempo fa che volevo riproporre da un po'. Ed eccoci qui, per iniziare bene il nuovo anno.
Il porno è stato lo strumento grazie al quale siamo arrivati alla società del web 2.0. Grazie alla sua industria fiorente la tecnologia che ha trasformato la nostra società si è potuta sviluppare nonostante gli altissimi costi iniziali. Il porno e la sua industria hanno permesso lo sviluppo di questi fenomeni che hanno poi migliorato la nostra quotidianità. Le prime VHS, come i primi DVD, erano carissimi, e stavano quasi sparendo dal mercato per i loro costi eccessivi. Grazie al porno però il mercato si è potuto sviluppare con la calma necessaria a far sviluppare una tecnologia a prezzi più concorrenziali, essenziale per lo sfondamento successivo. La fotografia digitale esiste grazie al porno: le prime Polaroid, le antesignane delle attuali macchine fotografiche digitali, hanno creato un fiorente mercato dell'industria erotica casalinga. Le coppie fisse o gli amanti si potevano stimolare grazie alle loro foto, a basso prezzo, stampabili senza il bisogno di passare da un curioso fotografo. E la pubblicità delle macchine fotografiche ha sempre chiarito quali fossero le zone (erogene) sulle quali puntare l'obiettivo. Quando tutti pensano alla stampa, ai primi caratteri fissati su carta per l’eternità, il primo pensiero corre alla Bibbia di Johannes Gutenberg. Se il libro dell'inventore di Magonza è  il primo esemplare di stampa diffusa alla popolazione europea, il primo vero grande successo editoriale è il manuale I modi di Pietro Aretino.


Le figure stampate su carta chiariscono benissimo il perchè di quel successo: il primo libro erotico della storia diffuso in modo universale, che permetteva al popolino di conoscere le varie posizioni sessuali. Ancora una volta, il primo successo commerciale di un'invenzione tecnologica arriva grazie al porno. Grazie all'industria a luci rosse la rete è migliorata in questi anni. Nella lotta alla pirateria il porno e i siti sui quali vengono trasmessi i film erotici sono stati gli antesignani nello sviluppo di nuove tecnologie che hanno permesso il contenimento dello sfruttamento dei diritti d'autore. Inoltre anche i pagamenti via internet si sono sviluppati in rete in primis per vedere le esibizioni hardcore dei porno attori. L’industria del sesso è portata a sperimentare nuove posizioni, a non seguire il marketing tradizionale come gli altri settori economici, e la continua spinta verso l'innovazione si è fatta visibile anche in altri settori. Internet è il vero successo dell’industria pornografica, perchè senza i siti a luci rosse non sarebbe nato il commercio online, che ha poi creato colossi come eBay o Amazon ma anche le industrie, da quelle tradizionali ai media, non avrebbero mai capito le enormi potenzialità commerciali della rete che lega tutte le persone in ogni angolo del mondo. E i primi, veri appassionati che hanno iniziato a cliccare ogni giorno il web sono proprio i fan del porno, la cui massa critica è via via cresciuta, anticipando l'esplosione successiva del web. Anche Jonathan Coopersmith, professore texano di storia della tecnologia, reputa la pornografia la prima pietra sul quale si è edificata la chiesa universale dei nostri tempi. Prossimo step? La VR, inutile e non mainstream finchè non ci penserà Brazzers. O YouPorn.