20 marzo 2013

OVOSONICO


La notizia in realtà non è fresca, anzi, ma esistono dei tempi tecnici per ufficializzare cose ed eccoci qui: Ovosonico second party Sony, al lavoro su una nuova IP destinata plausibilmente a PlayStation 4 e PSVita. Un team italiano, con un management italiano, per un progetto internazionale di livello. Succede, finalmente. Succede perchè Massimo, del resto, di italiano ha molto poco ed è per questo, in fondo, che il suo modo di pensare mi ha sempre affascinato.
Per questo del resto, su di lui ho sentito dire tante cose che onestamente mi hanno fatto tanto sorridere. "Fa troppo la rockstar" o anche "Non è una persona umile" fino a un post su Facebook di ieri "Si ma io questo qui lo vedo sempre presentarsi come quello che ha fatto un gioco per EA". Follia, tutta nostra. C'è gente che campa di app (di merda spesso e volentieri) per iPhone e Android e Guarini non può presentarsi come ex Game Director di un Tripla A fatto per EA in uno studio giapponese come Grasshopper di Suda51. Sennò non è umile? Sennò fa la rockstar? Game Director occidentale in Giappone, tra l'altro, una roba che forse non è chiara a livello di dinamiche. Che poi, non si parla solo di quello ma di un Naruto per Ubisoft fatto a Montreal e svariati altri progetti, partendo dalla solita Milestone che continua a collocare negli anni gente nei posti chiave del development in giro per il mondo senza tenerli. Insomma, una figata strepitosa un po' per tutti, il giorno in cui si metteranno da parte le solite italianate di cui Massimo comunque è sempre stato al corrente. "In Italia ci sono solo geograficamente" mi disse al nostro primo incontro appena tornato (causa Fukushima, tra le altre cose). Ed è questa la mentalità, la chiave: Ovosonico non ha cercato soldi italiani, non partecipa a fierette italiane, non sta in mezzo alle cazzate italiane, non è presente nelle community italiane, non interagisce, quasi, con italiani. Fatti, non pugnette.

1 Comments:

Posta un commento

Questo form è per dire la tua. Ricordati di registrarti con il tuo account Twitter/Google con un bel click sul colonnino a destra "Unisciti al sito". Pensa che è gratis e fa pure figo!