01 luglio 2011

I SITI SPECIALIZZATI IN VIDEOGIOCHI: GLI UTENTI ITALIANI DICONO MULTIPLAYER


Che è anche abbastanza ovvio, considerando che Multi continua a fare numeri incredibilmente più grandi degli altri, con solo un paio in scia (ovviamente a seguire).
La cosa sorprendente magari, è l'assenza di Videogame dalla lista. L'unica assenza che sorprende, più che altro. Bene anche Spazio e Gamesurf dell'amico Luca oltre a Sprea con GamesVillage e TGM Online. A sorpresa Gamestop, per aumentare ulteriormente le bestemmie del buon Diego (dai, cristami in bacheca), sale sul podio. Il sondaggio è stato condotto da NetObserver il più grande osservatorio sugli internauti, che ha intervistato un campione di 5.000 persone alle quali è stato chiesto di indicare il proprio sito preferito all'interno di diverse categorie: attualità, informazione generalista, cucina, gastronomia, impiego, carriera, videogiochi, sport, famiglia, genitori, bambini, guide d'acquisto, comparatori di prezzo, siti di consiglio ai consumatori, guide per uscite e tempo libero, piccoli annunci, vendita tra privati. La classifica: Multiplayer.it 15.7%, Spaziogames.it 11.1%, Gamestop.it 5.9%, Gamesurf.it 4.6%, Games.it 4.6%, PlayStation.com 4.5%, GamesVillage.it 4.4%, Gamespot.com 3.7%, Xbox.com 3.0%, TGMonline.it 2.9% Solo a me comunque, alla fine del giro, mi viene discretamente da ridere?

67 commenti:

  1. Non l'avrei mai detto: manca Eurogamer. Eppure pare che ormai viaggi su miliardi di utenze, a giudicare da quel che i gestori attuali dicono in giro






















    :facepalm:

    RispondiElimina
  2. Non che la qualità dell'utenza del forum Multi sia la migliore, tuttavia

    RispondiElimina
  3. Invece quella di Spazio...di qualità proprio.

    RispondiElimina
  4. Tutti siti da binbiminchia. 1UP is the way

    RispondiElimina
  5. Seee, va beh...con tutto il rispetto per i simpatici siti amatoriali qui elencati (escludendo multiplayer e spaziogames, ovviamente) che non mi sono mai cagato (va beh, gamesvillage con uno sforzo lo visito anche) di striscio, ed un paio dei quali a dire il vero manco sapevo esistessero, le assenze di eurogamer ed everyeye mi fanno pensare che fosse un po' un sondaggio della minchia. :)

    RispondiElimina
  6. C'è un link alla fonte?

    Cmq la cosa che ho notato è che tutte insieme totalizzano solo il 60,4% del totale, sarebbe interessante vedere se nelle altre categorie l'audience è più polarizzata...

    RispondiElimina
  7. Io trovo quantomeno strana la mancanza di Videogame.it.

    RispondiElimina
  8. Videogame è comunque crollata da quando l'ha presa Master. Il fatto che manchi Eurogamer non mi sorprende per nulla vista la qualità del sito e la community ristretta (fatta di ex Sprea in esilio che non fanno altro che riempire il foro di cazzate)

    RispondiElimina
  9. una volta Gamesradar era il top, ora è tutta fuffa

    RispondiElimina
  10. Secondo me non c'è paragone anche se poi su community così ampie non si può sperare che non ci siano binbiminkia del cazzo

    RispondiElimina
  11. La fonte la trovi su Multi Bruno :)

    RispondiElimina
  12. VG.it non è mica crollata, per me resta uno dei siti con i contenuti più maturi.

    RispondiElimina
  13. VG è crollata e come. E come visite e come qualità, esattamente da quando hanno cercato di omologarla alla carta straccia che producono

    RispondiElimina
  14. Io la trovo sempre molto buona, invece, con approfondimenti e reportage interessanti, e rubriche mature.

    RispondiElimina
  15. Criticare l'utenza di Spazio equivale a non aver mai letto i forum di sitacci in elenco e non. Almeno uno a 14 anni HA 14 anni...

    RispondiElimina
  16. Ci sono dei bravi giornalisti (pochi), affiancati da tanti nabbi (molti). Sono loro che mantengono alto l'interesse spesso, non il sito in se

    RispondiElimina
  17. pierluigi brsn1:21 PM

    ridicolo il 4,4 di gamesvillage che ha una community molto ampia(in calo) e un sacco di riviste(in caduta libera) dietro

    RispondiElimina
  18. Se metti insieme TGM e GV però sei a 7.5%

    Stesso editore, stessa community

    RispondiElimina
  19. Ma il 3.7 di gamespot.com? Non sapevo che il nostro fosse un paese di anglofoni...

    RispondiElimina
  20. nichi vndl5:26 PM

    no i forum sono diversi

    RispondiElimina
  21. Spitfire6:34 PM

    Tra l'altor gamespot è passato clamorosamente di moda. Come IGN in un certo senso.

    RispondiElimina
  22. i forum saranno diversi ma sono comunque utenti sprea

    RispondiElimina
  23. Hellbrus l'assenza di EE e Videogame è un problema lato accessi. Prima di Eurogamer come traffico ci sono altri 10 siti che nessuno neanche immagina perchè dall'altra parte dicono un sacco di stronzate e lo passano per un sito da milioni di visite

    gamesnation è uno di quelli ma non serve neanche scomodare multipiattaforma. Wiitalia che è verticale lo doppia tranquillamente

    RispondiElimina
  24. Ma visto che vi vedo preparati, quanto conta davvero il traffico per un sito?

    Nel senso, da un punto di vista "commerciale", mi conviene avere più utenti possibili, o averne magari meno, ma più coinvolti (e più disposti ad aprire il portafogli?). Immagino la verità stia nel mezzo, ma mi interesserebbe sapere da chi ne sa di più...

    RispondiElimina
  25. Dipende da cosa intendi. Se parli di "come faccio a farmi mettere l'adv" esistono due soli mezzi:

    gli amici, che se ne sbattono degli accessi e a cui basta la promessa che poi "diventerai grosso" (e questo valeva per me ai tempi della prima Eurogamer che dal punto di vista accessi non contava un cazzo, quindi ho semplicemente portato dentro i contatti di anni di lavoro che hanno versato in alcuni casi)

    i numeri duri e puri: diventi talmente grosso che i centri media non possono ignorarti (cosa che prima fanno assolutamente, anche se porti il nome più fico del mondo)

    Diciamo che nei videogiochi, diventi interessante per l'adv attorno ai 400k unici/mese a star bassi. Tutto quello che entra prima è se sei simpatico

    RispondiElimina
  26. Sì ma - pensando a Multiplayer - loro hanno lo store che immagino non sia così secondario, e quindi da quel punto di vista non contano solo i numeri, ma anche la "disponibilità" dei visitatori - o no?

    RispondiElimina
  27. Elda Eurogamer non conta ancora un cazzo, non per dire ;)

    RispondiElimina
  28. Ah guarda, "pare" invece che ormai abbia preso Multiplayer a livello di accessi. Questo è quel che almeno mi riportano (ridendo di gusto in verità), diversi amici. Non che mi interessi, ovviamente, ho optato da tempo per altre letture, non riesco fisicamente a connettermi sul sito per una lunga serie di motivi che vanno oltre la qualità (fermo restando che vedere un paio di persone scrivere sul "mio" sito mi fa accartocciare le budella). Quindi anche passato remoto di masticare ;)

    Sarebbe un bel risultato comunque 1M e passa di unici in più rispetto a qualche tempo fa. Ovviamente non ci credo ma se ci crede qualcuno, bella per lui. In teoria il traffico dovrebbe essere ancora certificato quindi non penso si possano dire puttanate. Anche se esistono persone che le puttanate le hanno scolpite nel DNA :D

    Anyway, stica, come dicevo sopra. A me i numeri arrivano nero su bianco per questioni di pianificazione e rispetto a qualche anno fa, nel sistema web non è cambiato praticamente niente a livello di gerarchie, anzi.

    RispondiElimina
  29. Lo store al massimo è un'arma in più per la raccolta pubblicitaria.

    Vuoi tu publisher che ti metto in magazzino tonnellate di giochi? Pianifica.

    Altra grande intuizione di Pucci che per me resta il genio incontrastato dell'editoria specializzata gaming da 10 anni.

    Mettici questo e mettici pure che gli altri imprenditori sono stati e continuano ad essere mediamente pirla...il successo diventa completo ;)

    RispondiElimina
  30. Ma di che accessi parliamo?

    RispondiElimina
  31. @Red
    Mi inserisco in maniera un po' OT, visto che si sta parlando soprattutto di numeri, e io su quelli non metto becco più che altro perché non li seguo particolarmente.

    A me spetta lavorare su quantità e qualità dei contenuti, e visto che Red ha commentato anche quelli in relazione a VG.it mi sento tirato in ballo, *soprattutto* perché io sono tornato su Next/VG dopo un decennio di assenza proprio subito dopo l'acquisto da parte di Edizioni Master e perché la maggior parte delle decisioni operative nel quotidiano, da ormai quasi tre anni, le prendo io (al di là del fatto che scrivo un bel po' di articoli).

    Non sta a me giudicare la qualità, sta ai lettori, e presumo tu Red sia lettore, quindi incasso. Molti altri mi dicono che invece la qualità è ottima e in continua crescita, cosa che un po' mi conforta, però tendo a prendere per buone tutte le critiche, anche quelle negative.

    Ci tengo solo a dire che Edizioni Master, per il momento, continua a lasciarci (a noi di Gamesidea, facente capo a Solettone) totale autonomia di gestione a livello editoriale, al di là di qualche decisione qua e là che ci mancherebbe pure non potessero prendere i proprietari.

    Ma t'assicuro che a livello di contenuti viene tutto da noi, e se hai visto crolli qualitativi sono colpa nostra. Per dire, pure la decisione di inserire i voti è venuta da noi senza alcun input da parte di Edizioni Master. Insomma, se ci stiamo uniformando alla carta straccia, lo stiamo facendo perché si vede che ci piace.

    RispondiElimina
  32. Andrea tu per fortuna rientri in quei pochi che dicevo alzano la qualità ma il crollo del sito imho è stato palese. Master ha trasformato Next in qualcosa di bambinesco, c'è poco da fare e anche l'utenza probabilmente in arrivo dalle riviste, ne ha risentito. Non esiste paragone con altri siti tuttavia, ma mi ricordo la Next di una volta e vedo quella di ora. Ci si lamenta dei ragazzini su Spazio e su EE e non si guarda in casa propria

    RispondiElimina
  33. Io dei ragazzini di Spazio ed EE non mi lamento, anche perché non li seguo. :)

    Comunque, Red, ripeto: Master non ha trasformato una fava. Il sito, day by day, lo gestiamo noi. Il 90% di quel che accade, appare, viene scritto, è deciso da noi. Le nuove persone inserite a lavorare sul sito, sono decise da noi (e fatico a considerare "bambineschi" Brocchieri, Babich, Alinovi, per dire alcuni che sono arrivati negli ultimi due anni).

    Se il problema siamo noi che facciamo gli scemi nei video, again, tutta roba spontanea e da noi voluta.

    Non voglio negare il crollo che tu vedi, perché sei tu a vederlo ed è giusto che tu abbia la tua opinione. Ti sto dicendo di non additare un qualche male atavico supremo che lancia in giro ordini, perché davvero, se crollo è stato, viene da noi che il sito lo curiamo.

    Poi, a livello strettamente personale, fatico a vedere cosa ci sia di tanto bambinesco in un sito che dà tanto spazio a rubriche come le nostre, che - praticamente unico in Italia - copre la GDC cercando di raccontarne le conferenze in maniera approfondita e che, concedimelo, rifila voti anche piuttosto severi a giochi che altrove prendono 8 e 9 a catinelle.

    Però questa è la mia opinione. Tu, ripeto, hai diritto alla tua. Quella che non è un'opinione, ma un dato di fatto, è quel che sto cercando di farti capire: se il sito è un cesso, ad averlo ricoperto di merda siamo noi, e per decisioni per lo più nostre. :)

    (E per inciso, credo che la mia storia personale negli anni di Future - in termini di interventi sui forum e conseguenti convocazioni nell'ufficio del preside - stia lì a testimoniare quanto io sia poco corporate e intento a difendere chi mi paga. Peraltro in questo momento non è Edizioni Master, a pagarmi. Anzi, Edizioni Master mi ha lasciato a casa, quindi sai quanto ci tengo a difenderla sempre e comunque a spada tratta. :D)

    RispondiElimina
  34. Scusate, dimenticavo una cosa importante, poi stacco che devo - sigh - prendere un aereo per Milano.

    Se il sito, a livello contenutistico, fa cacare, la colpa è prima di tutto mia. Poi magari alzo la qualità con i miei articoli (grazie ^_^), però sono io - al di là delle eccezioni che capitano sempre in una testata che pubblica diversi articoli ogni giorno - a decidere sostanzialmente tutto, su questo fronte.

    Gli argomenti da trattare, chi se ne deve occupare e in che forma, il quando e il dove tutto viene poi pubblicato... senza contare che una corposissima fetta degli articoli vengono rivisti e corretti da me, prima della pubblicazione. Quindi, Red, non so se questo ti mandi in corto circuito, visto che mi indichi come uno dei pochi bravi, ma se pubblichiamo merda è perché la produco io. :D

    RispondiElimina
  35. Cazzo vuol dire che Master ti ha lasciato a piedi Andre'? O_o

    RispondiElimina
  36. Sarà, l'idea di Next dopo la cessione per me è cambiata radicalmente. Prima il sito era in un modo, il primo restyling lo ha avvicinato alle riviste di carta che a me fanno ribrezzo ma capisco dipenda dal linguaggio che usano per il target che colpiscono.

    Ho un problema di presentazione di contenuti più che di contenuti ecco e nonostante tutto ho dubbi anche su chi tu citavi

    Alinovi era della banda Accordi, è uno che insegna game design senza aver mai fatto giochi. Idem Babich che prima ha iniziato ad insegnare, poi si è messo a fare il mestiere che ha inseguito per anni.

    A me queste cose non piacciono

    RispondiElimina
  37. gorman8:18 PM

    Commenti interessanti :)

    Andrea non è stato confermato come assunzione. Ora collabora per Videogame. Dico bene Andrea?

    RispondiElimina
  38. Ero convinto che fosse stato messo dentro dal day one post Binari Sonori a tempo indeterminato. Invece in sostanza gli stipendi li paga GI che è l'unica a contratto con Master, right?

    RispondiElimina
  39. Quindi anche Master a livello di assunzioni/stipendi è allineata con Sprea. Tutto il mondo è paese

    RispondiElimina
  40. Non c'entra niente ma se vi può consolare ho due cugini giornalisti: il primo è stato segato da Sky dopo aver condotto SkyTG24 Sport per 1 anno. Il secondo scrive per Il Tempo e prende 15 Euro ad articolo (pagandosi le trasferte da solo). Essere assunti, once again, non serve praticamente a un cazzo quando si è bravi ;)

    RispondiElimina
  41. MadMax9:14 PM

    eurogamer dopo la dipartita del vecchio team faceva già ribrezzo di suo, ora è popolata anche dagli scarti di gamesvillage che la fanno da padrone con discussioni allucinanti. paradossalmente wiitalia che nasce per la console dei biNbi è quello con l'utenza più matura tra quelli usciti ad ora

    RispondiElimina
  42. Uff, un punto alla volta, con la mia proverbiale logorrea e spaccamarronaggine, scrivendo su un TXT perché m'è crollato il Wi-Fi di fortuna in corsa e ho dovuto riscrivere mezzo commento cancellato, diobono.

    E, hahahahaha, devo pure dividere in due commenti perché ho superato il limite caratteri. Ma tipo dormire no?

    1. Red, te lo dico - credimi, e chi mi conosce mi crederà - con tutta la tranquillità e il sorriso amichevole, scherzoso, patpat di questo mondo: hai un po' rotto i maroni, a continuare a venirmi a dire, da fuori, come funzionano le cose in un ambiente di cui non fai parte. Poi magari adesso mi sveli che sei il Camisasca, o Sesti, e vabbé, incasso. :D
    Però continui a criticare cose in cui sì, sicuramente c'è stato dell'input da parte di Edimaster, come è normale che sia, ma che sono per lo più pensate e volute da Gamesidea, ovvero da chi il sito lo cura dalla nascita. Di che parli? Della grafica? C'è più Soletta (e bestemmie di Soletta) che chiunque altro, in quella grafica, per dire. Per altro tanto di quella grafica è stato deciso mangiando tortelli in montagna ligure, fra me, Sole, Scamu, Cirillo e Sbrok. :)

    2. Babich e Falinovi. Stavo cominciando a scrivere delle mega pappardelle a difenderne umanità e azioni, ma la verità è che non è compito mio difendere altre persone. Se interessa, lo facciano loro. Di mio posso dire che come persone li conosco e stimo entrambi, per quanto uno come me sia in grado di stimare altri esseri viventi (poco). Altrimenti stai tranquillo che non li farei lavorare, così come non li avrei voluti sul sito e non li farei lavorare se non ritenessi di grande qualità quel che scrivono entrambi per me. Leggere e correggere quel che scrivono è sempre un piacere, cosa che non posso dire per tutto quel che nella mia "carriera" mi sono trovato a leggere e correggere. E, again, sono persone che io prima, e Sole poi, abbiamo deciso di far lavorare, non certo imposte da Edimaster. Al che si torna all'unica cosa che sto sostenendo dall'inizio: non puntare il dito su Edizioni Master, per le cose che non ti piacciono, perché sono per lo più tutte figlie della gente che il sito lo cura da sempre. E soprattutto, sempre lì siamo, sono tanto, tantissimo responsabilità mia: questo, nella mia logorrea, ribadisco e voglio ribadire dall'inizio. Tu credi di stare dicendo peste e corna di Edizioni Master, ma le stai in realtà dicendo per lo più del sottoscritto e di Simone. Che va benissimo, eh, però, ecco, ci tengo sia chiaro. Ci tengo alle mie responsabilità, nel bene e nel male. E più in generale, per quanto, ripeto, lungi da me indicare Edimaster come l'editore ideale, tu non hai idea di quanta autonomia abbiamo a livello editoriale. Specie rispetto a quanta ne hanno altri. E la chiudo qui. :)

    (Finché dura. Per altro quando smette di durare mi cerco un posto da cameriere in qualche ristorante italiano a Monaco)

    RispondiElimina
  43. 2bis. Ok, non resisto. Con Accordi ci ha lavorato mezzo mondo, io stesso gli ho dato da lavorare per anni, altri han continuato a farlo in tempi anche meno opportuni, altri ci han lavorato quando credevano a quel che diceva, altri l'han fatto perché faceva loro comodo ecc... Ognuno fa le sue scelte, commette i suoi errori (e sa Dio quanti ne ho commessi io) ed è costretto a conviverci, così come a convivere con la conseguente opinione che gli altri, da fuori, si fanno. Inviterei comunque, ricollegandomi sempre a quanto detto sopra, a mettere sempre in conto il fatto che da fuori ci si fa giustamente delle idee, ma sono e rimangono idee quantomeno parziali.
    Sulla questione "insegnare game design senza essere game designer" non entro più che altro perché sembra in effetti un po' folle anche a me, anche se non ho mai assistito a una loro lezione e vai a sapere, magari hanno pure senso. :) In ogni caso ti faccio presente che io ho tirato fuori quei due nomi in relazione alla qualità di quel che scrivono e tu hai spostato il discorso su un altro piano. Che per carità, lo capisco anche, ma questo non cancella quel che stavo dicendo. Ad ogni modo, hai detto che il problema è più che altro il contenitore e non il contenuto, bon.

    3. I fatti miei. Io ho avuto due contratti a tempo indeterminato in vita mia e mi sono bastati. :D
    No, serio: sono andato in Master con tempo determinato, sapendo benissimo che era un rischio. Dopo due contratti, non hanno ritenuto fosse il caso di tenermi. Il che non è carino e continua a non essere carino anche se, a livello strettamente personale, non dico m'abbian fatto un favore ma poco ci manca. Perché mi han "costretto" a fare quel che volevo fare ma avevo il culo troppo pesante per fare da solo: mettermi in proprio. Si tratta di una forzatura, ovvio che non è e non rimane bello ritrovarsi improvvisamente senza lavoro e tante grazie a Solettone che mi ha prontamente dato un bel po' da lavorare. Ma rimane il fatto che tornare ad essere freelancer è stato solo ottimo, per mille motivi, e se m'avessero offerto un contratto a tempo indeterminato dubito avrei avuto le palle di farlo di mia iniziativa. E invece adesso sono a Monaco (no, il cazzo, adesso sono a Milano, ma in senso più ampio sono a Monaco :D).
    Detto questo, io dalla primavera del 2010 sono freelancer. Il grosso del mio lavoro è per Gamesidea 2.0 (è il grosso di quel lavoro è su Videogame.it). Direttamente per Edizioni Master scrivo qualche articolo ogni tanto, così come per altri editori. E faccio tante altre cose, anche al di fuori delle rivistine dei giochini. :)

    4. Comunque in Master c'è gente regolarmente assunta, immagino a tempo indeterminato. Brocchieri e Apreda, per dire. Poi non so, io davvero con loro ho contatti di poco sopra allo zero da oltre un anno (non che quando ero assunto fossi particolarmente più al corrente di come andassero le cose... Gorman sa bene quanto io sia in grado di essere totalmente sconnesso dall'azienda per cui lavoro :D)

    Complimenti a chi ha letto fino in fondo. Sicuri che non avevate di meglio da fare?

    RispondiElimina
  44. MadMax9:16 AM

    Piccolo OT: Elda ma tu hai diretto Nextgame?

    RispondiElimina
  45. @MM si, quando ero in Leader ho prestato il tesserino per tutta una serie di questioni editoriali, visto che venivo da un editore specializzato e in azienda si facevano 1000 cose senza un capo e una cosa. Abbiamo registrato Nextgame.it con il mio tesserino e mandato Nextgame in edicola con una collana chiamata "Nextgame Presenta" che era in sostanza un monografico di 4 pagine con allegato (è uscito con roba tipo Black & White 2, Infernal, Imperial Glory e qualche altro bel prodotto PC). Il tutto sotto l'etichetta Videogame Edizioni. Tutto è finito quando VG è stata venduta a Master. Il via alla trattativa nacque per scherzo una sera a casa parlando con Ale Apreda in MSN. Se penso che quella chattata ha cambiato la vita di così tante persone, mi prende bene :)

    @giopep PI a regime agevolato? Isdeuei!

    RispondiElimina
  46. Oddio, che manchi Videogame, Eurogamer ed Everyeye pare strano pure a me. Posso solo pensare che il campione non sia rappresentativo. Se hanno intervistato 5000 persone a caso, e se di queste 3000 persone di vg fotte sega, mi pare ovvio che spareranno il primo nome per sentito dire.
    PDV quanto ha fatto? Assè??

    RispondiElimina
  47. Il mio regime ormai è crucco. :)

    RispondiElimina
  48. Gianluca perchè mischi Videogame ed EE con Eurogamer? I primi due hanno un traffico di un certo tipo, il terzo no. Fanno più accessi Wiitalia, MondoXbox e il blog di Apreda

    RispondiElimina
  49. Com'è il regime crucco? Cool?

    RispondiElimina
  50. Non sparo giudizi perché la verità è che quando si parla di soldi, tasse, ecc... non ci capisco nulla. :D

    L'impressione da niubbo, però, è che è come dovrebbero essere le cose. Tipo senza partita iva fra i coglioni, per dire.

    RispondiElimina
  51. Totoch8:15 PM

    Dati interessanti e bella gente. Qualcuno mi può spiegare come funzionano le certificazioni di traffico? Potrebbe interessare molti

    P.S. Ti mancavo :*

    RispondiElimina
  52. Sempre interessantissimi questi post "insider", i commenti rendono eldastyle il dagospia dei videogiochi :)

    RispondiElimina
  53. Tuttavia io sono felicemente eterosessuale :)

    RispondiElimina
  54. Si Gab mi mancavi :*

    RispondiElimina
  55. Davide Persiani10:23 PM

    Oh quanto mi mancavano le discussioni su sto blog... finalmente c'è qualche nuovo genio, ne sentivo veramente la mancanza :D

    Ho giusto giusto un'oretta libera, perciò ti quoto pezzo per pezzo. Mi piacerebbe chiamarti per nome caro Insider, ma ormai è pratica diffusa fare i fenomeni nascondendosi dietro a un nick... che tocca fa ;)

    Cominciamo dall'inizio, mio caro "genio" di eduesse:

    Hellbrus l'assenza di EE e Videogame è un problema lato accessi. Prima di Eurogamer come traffico ci sono altri 10 siti che nessuno neanche immagina perchè dall'altra parte dicono un sacco di stronzate e lo passano per un sito da milioni di visite

    Se pensi che il traffico di Euro sia inferiore a quello di molti dei siti elencati dopo spazio e multi (che sono leader incontrastati del settore ad oggi) o stai facendo finta di non sapere le cose o sei semplicemente uno sprovveduto. O forse ti fa comodo fare certe affermazioni ;) E poi su, manca pure un certo "sitarello" come Everyeye, che non è proprio gestito dagli ultimi degli stronzi... ATTENDIBILISSIMA sta classifica, lol.

    E poi, mi fai un esempio di questi dieci siti che sarebbero superiori a Euro come traffico? No, così per sapere eh ;) Nessuno qui ha mai parlato di milioni di visite mensili (ci sono mail ufficiali a dimostrarlo) ma se vogliamo andare avanti col sentito dire facciamo pure... poi però non lamentarti se ti danno del cazzaro.

    Elda Eurogamer non conta ancora un cazzo, non per dire ;)

    Con 250k di utenti unici al mese, in effetti non contiamo un cazzo. C'hai ragione, sì sì.

    Gianluca perchè mischi Videogame ed EE con Eurogamer? I primi due hanno un traffico di un certo tipo, il terzo no. Fanno più accessi Wiitalia, MondoXbox e il blog di Apreda

    LOL sei davvero un poveraccio X'D E il fatto che tu ti aspetti che la gente ti creda, ti rende ancor più patetico. Ah scusa se ho detto patetico, non volevo...

    Detto questo, è sempre un piacere imbattersi in qualche malato di mente... dopo aver snocciolato le sue perle capisco perché abbia omesso nome e cognome... probabilmente sennò lo caccerebbero via pure da eduesse lol

    RispondiElimina
  56. Non mi convinci Andrea, secondo me sotto a tutto c'è altro. La flessione è stata costante nel tempo ma magari sbaglio

    RispondiElimina
  57. Caro Persiani, vedo che padroneggi uno stile che ormai è un marchio di fabbrica. Del mio nome e del mio cognome dovrebbe importare poco, fatto sta che dalla mia ho almeno l'educazione ma capisco che a ridosso della maggiore età sia più difficile mantenere la calma
    quando chiamati in causa, rispetto alla senilità che ahime mi riguarda (chi ti ha chiamato in causa, però?). Non pensare che io abbia qualcosa contro il sito per cui tu lavori, sono semplici considerazioni personali con qualche anno di
    esperienza alle spalle e dozzine di interlocuzioni con dozzine di presunti detentori del vero. Io non devo convincere "la gente". Non c'è niuno da convincere. Volevi delle informazioni, ti do quelle in mio possesso anche se non aggiornatissime. Siti con volumi superiori a quelli che dici tu:
    videogame, everyeye, spazio, multiplayer, gamesnation, gamesurf, console tribe, gamesvillage. Siti verticali con volumi superiori a quelli che dici tu(sai cosa significa verticali?):
    mondoxbox, wiitalia, mmorpgitalia, TGM Online. In certi casi, bastano i forum senza neanche i contenuti. Ora hai qualche informazione in più con cui relazionarti alle persone (non la gente ma chi lavora nei videogiochi, qualora ne avessi l'opportunità in giro, tipo in fiere come E3 o Colonia dove però non vai perchè sei a fare il coverage in tempo reale delle conferenze da casa). Stammi bene

    NaM

    Su e-duesse si leggono cose interessanti, non posso che consigliartelo

    RispondiElimina
  58. Caro Persiani, vedo che padroneggi uno stile che ormai è un marchio di fabbrica. Del mio nome e del mio cognome dovrebbe importare poco, fatto sta che dalla mia ho almeno l'educazione ma capisco che a ridosso della maggiore età sia più difficile mantenere la calma
    quando chiamati in causa, rispetto alla senilità che ahime mi riguarda (chi ti ha chiamato in causa, però?). Non pensare che io abbia qualcosa contro il sito per cui tu lavori, sono semplici considerazioni personali con qualche anno di
    esperienza alle spalle e dozzine di interlocuzioni con dozzine di presunti detentori del vero. Io non devo convincere "la gente". Non c'è niuno da convincere. Volevi delle informazioni, ti do quelle in mio possesso anche se non aggiornatissime. Siti con volumi superiori a quelli che dici tu:
    videogame, everyeye, spazio, multiplayer, gamesnation, gamesurf, console tribe, gamesvillage. Siti verticali con volumi superiori a quelli che dici tu(sai cosa significa verticali?):
    mondoxbox, wiitalia, mmorpgitalia, TGM Online. In certi casi, bastano i forum senza neanche i contenuti. Ora hai qualche informazione in più con cui relazionarti alle persone (non la gente ma chi lavora nei videogiochi, qualora ne avessi l'opportunità in giro, tipo in fiere come E3 o Colonia dove però non vai perchè sei a fare il coverage in tempo reale delle conferenze da casa). Stammi bene

    NaM

    Su e-duesse si leggono cose interessanti, non posso che consigliartelo

    RispondiElimina
  59. Totoch9:17 AM

    Torno io e ripartono i flammoni! Great! La sensazione che molti dei siti citati siano più trafficati di tanti altri e' netta in ogni caso (da utente do per certa la cosa per MMORPGItalia per esempio). Credo che Insider abbia ragione anche se portali come Console Tribe non li conoscevo neanche

    RispondiElimina
  60. andro9:45 AM

    siamo sicuri di TGM Online?

    RispondiElimina
  61. Marco M.9:46 AM

    Quello che è scontato dire è che una volta era tutto diverso

    RispondiElimina
  62. MadMax9:49 AM

    Grazie Elda. Forse avevo sentito qualcosa di Next in edicola ma non ho mai avuto il piacere di mettere le mani sulla rivista!

    RispondiElimina
  63. Poco attinente ma segnalo tra i siti degni di nota:

    - daylirando
    - gamesnation
    - xboxway
    - games
    - javs

    RispondiElimina
  64. Hahahaha, Red, cosa vuoi che ti dica. Io ti sto spiegando come stanno le cose, peraltro rivendicando la paternità di un calo qualitativo, quindi non è che stia esattamente tirando acqua al mio mulino.

    Poi, ovvio, tu puoi continuare a pensarla come vuoi, certo sostanzialmente "accusandomi" di stare raccontando balle. :)

    In ogni caso, ripeto, non metto in dubbio il calo costante di cui parli: personalmente non lo vedo, ma sono opinioni e percezioni, tu hai diritto alla tua.

    Cmq direi che possiamo chiuderla qua, siamo chiaramente a un impasse. :)

    RispondiElimina
  65. Luca Basili8:46 PM

    La scena editoriale italiana fa schifo comunque. Non capisco perchè con così tanti giornalisti bravi, esistano così tanti pseudo-editori/imprenditori incapaci

    RispondiElimina
  66. Mirko "Diablo77" Baldovini10:48 PM

    "6 copie del gioco e 3 magliete in palio!"

    Una cosa è certa: da quando non ci sei tu il sito è diventato il festival dei refusi. Ma Silvestri la fa la supervisione o zero proprio? Ci sono un paio di persone che scrivono CONTINUAMENTE cazzate. Niente doppie, parole mozzate, parole attaccate, a senza h pure...io questo voglio da un sito, prima di tutto. Se manca l'italiano non affronto neanche il discorso contenuti. A lavorare!

    RispondiElimina

Questo form è per dire la tua. Ricordati di registrarti con il tuo account Twitter/Google con un bel click sul colonnino a destra "Unisciti al sito". Pensa che è gratis e fa pure figo!