Passa ai contenuti principali

KOTAKU DISTRUGGE FAMITSU



Questa non me l'aspettavo proprio: Kotaku è partita per la tangente e in questo articolo attacca frontalmente il più importante magazine specializzato nipponico, titolando con un emblematico "Do not trust this magazine's review scores". Niente di velato o indiretto ma un semplice e deciso assalto al sistema Famitsu che, secondo il mio amico Brian Crecente (sempre mitico), avrebbe costruito la sua credibilità nel tempo a suon di impicci, continuando bellamente a vendere voti e pareri al miglior offerente.
Pietra dello scandalo, il 40/40 di Peace Walker per PSP, apparentemente regalato per tutta una serie di motivi ben raccontati nel pezzo. Ricordo al popolo che quella che può sembrare una stupidaggine, non lo è per niente: un giudizio positivo da parte di un magazine come Famitsu, significa un boost delle vendite praticamente scontato. Pensate che tanti anni fa, un 6/10 di PlayStation Magazine a Ghost Recon per PS2, fece calare gli ordini del gioco del 30% sotto Natale. Ora fatevi un'idea su cosa significhi promuovere o bocciare un prodotto tanto atteso, con i numeri giapponesi. Comunque, ecco la lista completa dei giochi che dal 1986 hanno guadagnato il perfect score: The Legend of Zelda: Ocarina of Time (1998), Soulcalibur (1999), Vagrant Story (2000), The Legend of Zelda: The Wind Waker (2003), Nintendogs (2005), Final Fantasy XII (2006), Super Smash Bros. Brawl (2008), Metal Gear Solid 4: Guns of the Patriots (2008), 428 (2008), Dragon Quest IX (2009), Monster Hunter Tri (2009), Bayonetta (2009), New Super Mario Bros. Wii (2009). A questi si aggiunge ora il nuovo Metal Gear PSP. Wind Waker, Nintendogs, FFXII, MGS4, Bayonetta...a questo punto mi auguro che abbiano veramente avuto qualcosa dietro perchè altrimenti la loro onestà sancirebbe un ben più fastidioso "non capire una mazza"...