Passa ai contenuti principali

FEARLESS FOXES #FOREVERFASTER, OVVERO IL LEICESTER CHE VINCE LA PREMIER, CLAUDIO RANIERI, I KASABIAN E SENSIBLE SOCCER


Leicester è probabilmente uno dei posti più brutti dell'universo, insieme a Prato, Mordor e Busto Arsizio. Ma anche nei posti brutti, tre cose non mancano mai: il calcio, i videogiochi e la terza la sapete senza che io vi dica nulla.
Claudio Ranieri è un signore, c'è poco da dire. Per quel che mi riguarda, uno degli allenatori più sottovalutati del mondo del calcio di cui tutti comunque parleranno tra qualche settimana, da esperti al bar, qualora dovesse concludersi un'annata incredibile per la Premier. Ora, senza scendere troppo nel calcistico, la metto giù così: se il tecnico di Roma dovesse vincere il campionato con le volpi, sarebbe in pratica come se il Carpi qui da noi (per valori tecnici e di rosa, diciamo), arrivasse davanti a Juve, Milan, Roma e compagnia. Fomento quindi tra i tifosi e la Puma, per aggiungere benzina sul fuoco per Vardy e soci, ha pensato bene di tirare giù l'hashtag (azzeccatissimo) #foreverfaster su cui impostare tutte le campagne social dedicate al team. Tra le chicche, spunta un video che riassume la stagione incredibile della squadra realizzato utilizzando il giocato di Sensible Soccer e diventato poi virale grazie allo share dei Kasabian, gruppo musicale calcisticamente coinvolto che ai tempi di Pro Evolution Soccer 5 che apriva proprio con il loro Club Foot, finito poi anche in Alan Wake's American Nightmare e in FIFA13. C'è da dire che i Kasabian avevano comunque iniziato già nel 2004 con il gaming, con FIFA Football 2004, passando poi per i vari Gran Turismo 4, Saints Row 2 e diversi altri. Tifosi, appassionati, videogiocatori. Ma non dite che il nome del gruppo arriva dal cognome di una tipa affiliata alla setta di Charles Manson o non ne usciamo più e arrivano i censori.