13 gennaio 2016

[PC REVIEW] THE QUEST


Si può discutere di next-gen quanto si vuole, si parla di schede grafiche e fotorealismo in continuazione, si cerca sempre la perfezione attraverso il tecnicismo. E poi, al solito, le cose migliori restano quelle semplici. Sotto tutti i punti di vista.
Tanti anni fa è arrivato su iOS un GdR che, per l'epoca, ha impressionato tutti per la sua incredibile profondità e la sua incredibile mole di contenuti. The Quest ha monopolizzato per anni la scena mobile dettando di fatto uno standard, così come fece Daggerfall secoli fa su PC volendo fare un paragone. E proprio Daggerfall potrebbe essere un benchmark attendibile per spiegare cos'è The Quest, sbarcato da pochissimo su Steam. Più di Grimrock, perchè parliamo di un open world vero e proprio, longevità elevata e chicche hardcore veramente eccezionali. Nessun party da utilizzare ma un eroe solitario completamente customizzabile, partendo da classi predefinite tipo il mago, il ranger, il ladro e via dicendo, equivalenti tra l'altro a razze differenti. Un certo peso lo avrà anche l'allineamento, legato all'utilizzo di equipaggiamento specifico indispensabile per sopravvivere nel lungo viaggio vi porterà sin da subito in zone pericolosissime e oltre le vostre possibilità. Non parliamo infatti di un sistema adattivo ma di un qualcosa di veramente old school: entrando in zone di livello troppo superiore al vostro, non esisterà uno scale down per consentirvi di lottare ma sarete semplicemente arati senza pensieri da cattivoni senza scrupoli e mostruosità assortite. Allo stesso modo, non essendoci un vero e proprio journal di gioco, dovrete appuntare con carta e penna i dettagli importanti di alcune missioni tra dungeon, foreste maledette e paludi infestate. Il livello di difficoltà è dunque alto anche se nel lungo termine, il lungo lavoro di bilanciamento frutto di anni di update emerge prepotente, così come le migliorie grafiche che contraddistinguono comunque uno stile veramente unico e l'adattamento dell'interfaccia a mouse e tastiera. Tante le missioni gustose da portare a termine, sfruttando un combat system a turni molto particolare ma estremamente funzionale e appagante da masteriazzare. Sicuramente non parliamo di un prodotto adatto a chi cerca l'azione di un The Witcher o di un Dark Souls ma The Quest offre una trentina di ore di divertimento per gli appassionati del genere a nemmeno 15€ per questo merita attenzione.



VOTO 8/10

0 Comments:

Posta un commento

Questo form è per dire la tua. Ricordati di registrarti con il tuo account Twitter/Google con un bel click sul colonnino a destra "Unisciti al sito". Pensa che è gratis e fa pure figo!